Accoglienza e coesione sociale sfidano la xylella (09/01/2020)


Il Consorzio

Il Consorzio “Sale della Terra” nasce nel 2016, fondato da quattro Cooperative: “Il Melograno”, “Delfini di Terra”, “la Solidarietà”, “Lentamente (una coop agricola). Le prime tre, in particolare, cresciute nell’alveo della Caritas diocesana di Benevento, diretta da don Nicola De Blasio.
Il consorzio che ha una vocazione nazionale ha da poco aperto “Sale della Terra Salento”, una propria sede a Lecce, conta 16 consorziate, 250 dipendenti, uno Store, una pasticceria artigianale, un bistrot, una rete di Fattorie e Orti sociali, undici Sprar-Siproimi in altrettanti comuni del Welcome. Agli inizi del 2017, infatti, Caritas Benevento emana il “Manifesto per una Rete dei Piccoli Comuni del Welcome” (ne avevamo parlato qui)con il quale pone una domanda etica a tutti gli amministratori delle piccole comunità: “siete o no “accoglienti” con chi c’è e con chi arriva?”, intendendo per accoglienza quella rivolta alle persone fragili, sia residenti alla porta accanto che provenienti da paesi lontano. A quell’appello hanno inizialmente risposto 14 Piccoli Comuni della Diocesi di Benevento. Dal maggio 2017, grazie alla animazione del Manifesto portata avanti da “Sale della Terra” anche attraverso il viaggio di “Ventotene, il Camper del Welcome” in cento piccoli comuni italiani, i Piccoli Comuni aderenti in tutta Italia sono trentadue. “Sale della Terra”, inoltre, ha all’attivo cinque brand del proprio marchio: “Terre del Welcome” (agricoltura coesiva con prodotti freschi e trasformati), che comprende anche “OrodiTerra” la linea produttiva di olio evo; “INtralcidiVita”, la linea enologica con “Ales” il greco, “Confine” la Falanghina, “Crespo”, il Barbera del Sannio, “Gaudium” lo spumante di Falanghina; “TuseiTelaio”, artigianato sociale; “BorghidelWelcome” turismo esperienziale. Nei Piccoli Comuni del Welcome, inoltre, sono state già create quattro Cooperative di Comunità (composte da persone migranti e persone residenti) ed altre sei sono in corso di creazione.

La vera forza però è, la persona: il centro gravitazionale del “Sale della Terra” che lo ha portato, da oltre un anno a essere uno dei punti di riferimento dell’Economia civile italiana. Insieme a “Next, nuova economia”, infatti, “Sale della Terra” ha fondato “Gioosto” una piattaforma e-commerce che raccoglie prodotti etici, di alta qualità e di profilo aziendale elevatissimo di tutta Italia che ha, come sede logistica italiana, proprio “Sale della Terra” a Benevento.



Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *